INTERNET&Co. Web Agency

INTERNET&Co. Web Agency – Il web a 360° gradi

Call. +39 320 4219762

Siti web – E-commerce  – Campagne social – Posizionamento online – Web marketing – Gestionali online.

Strutture in legno

Tetti in legno – ILMA Legno


Tipologie di legno da costruzione

Quando si progetta una struttura in legno la fase più importante è la scelta del materiale, le due tipologie di legno più utilizzate sono: il legno massiccio e il legno lamellare.

Il legno massiccio è ricavato dalla parte più interna del tronco dell’albero, il legno lamellare è realizzato dal’assemblaggio di più tavole di legno. Il legno massiccio viene utilizzato principalmente nella costruzione di strutture portanti, mentre il legno lamellare viene utilizzato per coperture semplici. Si possono poi combinare le due tipologie di legno nel caso di strutture di grandi dimensioni.


Piccole strutture in legno

Se ci guardiamo in giro, possiamo vedere come piccole strutture in legno vengono normalmente utilizzate nelle noste case e giardini, tra le più diffuse troviamo:

GAZEBO: si collocano con la massima semplicità in giardino, nei parchi, permettono una maggior utilizzazione degli spazi verdi, solitamente sono strutture prefabbricate e se ne trovano di diverse forme e misure, e il risultato è sempre molto elegante.
VERANDE E PORTICI: ampliano lo spazio vivibile della casa, si tratta di uno spazio utilizzabile tutto l’anno se dotati di pareti e vetrate semovibili.
BOX AUTO: sono spazi chiusi su tutti i lati, hanno le stesse caratteristiche dei garage costruiti con cemento e mattoni.
Casette di legno:

sono prefabbricate, di solito usate come piccoli depositi ( es. per riporre le attrezzature di giardinaggio) o come piccoli rifugi. Ne esistono di diverse misure a seconda dell’utilizzo, necessitano di pochi metri per l’installazione e in caso di necessità si possono rimuovere velocemente.

PERGOLE:le possiamo vedere sia attaccate ad un muro che autoportanti, durante la bella stagione diventano uno spazio in più della casa, solitamente abbellite con fiori rampicanti o piante da frutto come la vite.
ne di ossigeno e riduce la CO2 presente nell’atmosfera. Quando il legno finisce il suo ciclo di vita si trasforma in energia oppure viene riciclato.


Materie prime

Una delle materie prime più naturali e rinnovabile che ci sia in natura è il Legno,grazie ad esso migliora la produzione di ossigeno e riduce la CO2 presente nell’atmosfera. Quando il legno finisce il suo ciclo di vita si trasforma in energia oppure viene riciclato.

C.B. 01 04 2019

Edifici in legno

Nell’ultimo decennio sono triplicate le strutture in legno, grazie a una nuova tecnologia speciale unita alla maggior considerazione nei confronti nei confronti dell’ambiente. Le nuove strutture in legno sono resistenti, sostenibili, assorbono meglio l’umidità, garantiscono una perfetta climatizzazione, sono meno invasive e riducono l’emissione di CO2. Non tutti sanno che le strutture in legno assicurano maggior solidità in caso di incendio grazie alla nuova tecnologia che non permette alle fiamme di carbonizzare le travi internamente.
Per costruire strutture in legno sono necessari un quinto degli autocarri rispetto ad un equivalente edificio costruito con materiali tradizionali.


Strutture in legno

Le nostre strutture in legno uniscono arte e solidità.

STRUTTURE IN LEGNO

Grazie alle strutture in legno, oggi si può ottenere, mescolando alcuni tipi di materiale come il calcestruzzo o anche acciaio, del lamellare per la costruzione di tetti e altro nel campo dell’edilizia e con queste strutture in legno si possono ottenere anche soluzioni massicce e persistenti. Questi manufatti hanno diversi vantaggi e fra questi quello di una facile messa in opera e con vantaggiosi costi di trasporto e gli stessi sono destinati anche per strutture di supporto come ad esempio i muri, fondamenta e colonne.


STRUTTURE IN LEGNO PER IL FUTURO DELL’EDILIZIA

Tecniche di costruzione di edifici in legno

Esistono molte tecniche moderne di costruzione di strutture che utilizzano come materia prima il legno, le principali sono:

Edifici in legno a telaio, è un sistema tra i più diffusi per la costruzione di edifici a uno o più piani, è formato da pareti e solai di legno di piccole dimensioni.
Strutture in legno tramite pannelli Xlam, è un sistema di pannelli di legno massiccio a strati incrociati e incollati con i quali vengono costruite pareti e solai, utilizzato per strutture scatolari, solitamente vengono prefabbricati in stabilimento ed arrivano in cantiere pronti per il montaggio.
Costruzioni in blocchi massicci, è il sistema tipico dei Paesi Nordici per la costruzione di case monofamiliare, si distingue per il modo di realizzazione delle pareti: la sovrapposizione di tronchi di legno massiccio, oltre a rappresentare un elemento architettonico caratteristico conferisce stabilità all’intero edificio.
Casa in legno prefabbricate, molto utilizzate nel caso di piccole costruzioni temporanee ad esempio biglietterie e chioschi, solitamente sono costruzioni dalla struttura già completamente assemblata, trasportabili, posizionabili sul posto tramite gru.


Perché costruire un edificio in legno

Costruire un edificio in legno ha i suoi vantaggi, ad esempio la riduzione dei tempi di costruzione, anche nel caso di un edificio a più piani la costruzione è semplice e veloce, soprattutto se si realizza un edificio in legno prefabbricato. Il legno è un materiale leggero, quindi facilmente trasportabile e maneggiabile in cantiere, il montaggio si effettua a secco utilizzando viti, piastre, chiodi, ciò determina il montaggio decisamente veloce.
Trattandosi di montaggio a secco sul cantiere sarà molto limitata la presenza dell’acqua, in questo modo si avrà un cantiere più ordinato e pulito, ciò consente di poter organizzare al meglio il lavoro e ridurre i tempi del lavoro.
Il legno è un materiale rinnovabile e riciclabile, ciò significa che consuma pochissima energia in fase di produzione e posa in opera, non rilascia sostanze nocive durante il suo utilizzo e si smaltisce senza inquinare.
In oltre il legno è un ottimo isolante termico e acustico, se poi vengono utilizzati materiali naturali a base di legno come isolante si migliora anche la traspirabilità.
In oltre le strutture in legno hanno un’eccellente resistenza ai sismi.
Unica attenzione va fatta al degrado del legno, ma basta fare attenzione alla classe di durabilità del legno scelto e trattare il legno con prodotti specifici in grado di rendere il legno un materiale durevole nel tempo.


Strutture in legno nel mondo

Vi consiglio di andare ad ammirare il palazzo residenziale di Melbourne costruito nel 2012, dieci piani costruiti interamente in legno laminato, cioè strati in legno pressati e incollati tra di loro. Un’altra meravigliosa struttura in legno è un complesso di appartamenti di lusso, parliamo di quattordici piani di altezza, un pergolato in legno stupendo che fa da tetto e cornice ad una bellissima piscina. Il The Cube, a Londra, speciale struttura in legno laminato di 33 metri di altezza. Costruire edifici, abitazioni private in legno lamellare rende possibile un futuro eco-sostenibile ed una minor emissione di anidride carbonica.
Influisce anche positivamente sugli stati d’animo delle persone perché dona un atmosfera di rilassatezza ospitalità e benvenuto. Informati sulle strutture in legno per un futuro sociale di benessere.


Una meravigliosa struttura in legno.

L’asilo di Guastalla ,un esempio di eccellenza nella bioedilizia.

L’asilo di Guastalla ,provincia di Reggio Emilia è un edificio costruito interamente in legno lamellare e vetro. Ciò è avvenuto a seguito della distruzione degli asili precedenti ,causata dal violento terremoto del 2012. La scelta di costruire lo stabile in legno lamellare è soprattutto dovuta dal fatto che le strutture in legno lamellare sono antisismiche ,perciò molto resistenti ma anche elastiche e non solo.
L’utilizzo del legno lamellare ha permesso di creare un asilo confortevole, caloroso e molto accogliente,ovvero a misura di bimbo. La straordinaria elasticità del legno ha garantito ai bambini, ospiti di questa incantevole struttura in legno, non solo notevole solidità gli ha donato anche un luogo fiabesco dove giocare e sognare in totale libertà. Pensate che l’ingresso della struttura in legno rappresenta la pancia accogliente della balena, un simbolo molto importante dell’inconscio collettivo che trasmette calma e serenità, altri spazi ricordano i campi coltivati e i filari degli alberi.
Questa magnifica struttura in legno è stata realizzata grazie alla sinergia di architetti,  psicologi, pedagogisti e antropologi lungimiranti che hanno dato vita a un progetto costruito in legno lamellare che rispetta brillantemente tutti i parametri di sicurezza e benessere, di risparmio economico e di eco sostenibilità.


Perché spendere tanti soldi per farsi costruire una casa?

Oggi c’è la possibilità, grazie a ditte specializzate, di farsi costruire delle case prefabbricate sicure e altrettanto eleganti quanto non lo siano quelle costruite in modo tradizionale o in muratura senza assolutamente doversi dissanguare per poterle erigere. Oramai le strutture in legno sono una realtà che sta prendendo sempre più piede anche nel nostro paese. La struttura in legno è un manufatto che dà molti vantaggi non solo economici ma anche adatti per svariate applicazioni. Un mio amico infatti ha voluto adoperare questi manufatti per la propria casa e si è trovato molto bene, non solo per il lavoro che si è completato in minor tempo, ma anche perché, proprio grazie a questi manufatti, è riuscito a risparmiare e non poco per i vari interventi eseguiti con il massimo della professionalità.

Tetti in legno

ILMA Legno

Isolamento termico e acustico dei tetti in legno

Tre ottimi motivi per decidere di costruire un tetto in legno sono: l’isolamento termico, il risparmio energetico e l’isolamento acustico. Il coefficiente di conducibilità termica del legno, grazie all’ottima capacità di isolamento del legno,a parità di spessore, è di circa un terzo di quello di altri materiali da costruzione ( es. mattoni).

Le prestazioni energetiche ed il comfort della struttura migliorano in quanto con un tetto in legno non si creano dispersioni termiche e neppure condense. La riduzione della diffusione di onde sonore si ottiene dalla trasmissione di minori vibrazioni alla struttura del legno rispetto al cemento e all’acciaio, questo perché le travi in legno sono porose ed elastiche per natura.


Tetto in legno: scelta elegante e naturale

Il legno, oltre a tutte le importanti proprietà e qualità che possiede come materiale da costruzione, ha un forte e piacevole impatto estetico. Un tetto in legno con travi a vista dona alla casa uno stile elegante e minimale, l’ambiente appare subito più accogliente, più caldo. In oltre grazie alla vasta gamma di colori disponibili il legno si adatta facilmente a qualsiasi gusto personale e a qualsiasi stile di interni.


Manutenzione del legno

Il legno è un materiale molto delicato, e ha bisogno di costante manutenzione per garantire la durabilità della struttura in legno.
Le strutture in legno hanno bisogno di trattamenti specifici, impermeabilizzanti per evitare che il legno venga rovinato dalla pioggia, dal sole e dagli altri agenti atmosferici.

Subito dopo aver realizzato il progetto bisogna applicare una vernice speciale, facendo attenzione di scegliere una vernice resistente all’acqua e ai graffi adatta agli esterni, cercando di stendere il prodotto il più uniformemente possibile.


I vantaggi di un tetto in legno

Si possono realizzare tetti in legno di qualsiasi forma, tipologia e misura, la parte interna quella che di solito è a vista di solito è fatta in perlinato. E’ una soluzione molto utilizzata in caso di ristrutturazione in quanto è molto veloce il montaggio.
I vantaggi maggiori della costruzione di un tetto in legno sono:

tempi brevi per la realizzazione: i tempi di realizzazione di un tetto in legno rispetto ad uno in cemento sono circa 30 giorni per il primo contro i 60 del secondo, quindi oltre ad un risparmio di tempo si ha anche un risparmio di denaro.
il legno è un materiale antisismico: in un Paese a forte rischio terremoti come il nostro, il legno materiale leggero, ed elastico, rientra nelle normative antisismiche.
il legno è un materiale isolante: grazie alle sue caratteristiche naturali il legno è da sempre considerato un ottimo isolante termo acustico.


Tetti in legno

Tetti in legno solidi, belli e pieni di vita.

Costruire un tetto in legno oggi è molto vantaggioso sia nei costi che per quanto riguarda la comodità. Il tetto in legno è una copertura leggera, con un buon grado di isolamento e di grande influsso estetico che dà alla vostra abitazione un buon valore aggiunto, ed inoltre dona alla vostra casa un certo pregio, una distinzione ed una certa singolarità ed offre anche un certo isolamento acustico oltre ad un’ottima capacità di isolamento termico con conseguente risparmio energetico grazie agli ormai risaputi componenti di conducibilità termica del legno migliorando sensibilmente la comodità abitativa.


UN TETTO ADEGUATO PER UN RISPARMIO ASSICURATO
La decisione giusta

Decidendo di vivere in una casa con il tetto in legno farai una scelta vantaggiosa per la salute di tutta la famiglia in più grazie alla traspirabilità naturale che consente di creare un clima fresco in estate,caldo in inverno.
Il tetto in legno è la decisione migliore che puoi prendere per te e la tua famiglia.


I vantaggi economici di un tetto in legno

Molti sono dell’ idea che costruire un tetto in legno ha un costo eccessivo, però non hanno fatto i calcoli di quanto con il tempo possono avere dei vantaggi.
I maggiori vantaggi economici dati dall’ avere un tetto in legno sono:

Durata: la durata di un tetto in legno è maggiore rispetto quella dei tetti in cemento, un tetto in legno dura anche 30 anni con una corretta manutenzione.
Tempistica: la realizzazione di un tetto di legno è circa la metà rispetto alla realizzazione di un tetto in cemento.
Termoregolatore: il legno è un ottimo isolante non solo come dispersione del calore ma anche come regolatore dell’ umidità, questo porta alla diminuzione delle spese del riscaldamento della casa tutto l’anno poiché nei giorni freddi diminuisce l’umido e di conseguenza il freddo, mentre nei giorni caldi evita l’effetto cappa riducendo la sensazione di afa.


Perché realizzare un tetto in legno

Grazie al progresso delle tecnologie di costruzione e alla ricerca di materiali ecocompatibili, decidere di realizzare un tetto in legno significa rispondere alle esigenze di comfort abitativo, salubrità e benessere. In oltre un tetto in legno è leggero, ben isolato, naturale e di grande impatto estetico, quindi un valore aggiunto alla casa.
Il legno è un materiale che per la sua natura viene definito nobile ed elegante, mantiene la sua bellezza immutata nel tempo, e gli ambienti sono sempre caldi e accoglienti.
Il tetto in legno da prestigio all’abitazione, e proprio grazie alle caratteristiche di questo materiale il risultato finale sarà completamente personalizzato ed unico.


Tetto in legno: una scelta ecologica

La bio architettura è l’architettura che impiega materiali naturali e non dannosi alla salute e si propone una progettazione degli ambienti che rispetti l’uomo, le sue esigenze psicofisiche e che tenga conto anche del consumo di energie e dello smaltimento dei rifiuti.
Il legno è un materiale ecologico ed anche il legno lamellare rientra in questa categoria dal momento che rappresenta una risorsa naturale, rinnovabile ed anche riciclabile in quanto, il legno, rispetto ad altri materiali, richiede un minore utilizzo di energia durante tutto il ciclo della sua vita, dalla produzione allo smaltimento, riducendo quindi l’inquinamento ambientale.


IL DUBBIO DEL TETTO

Quando nella fase di progettazione per la costruzione della mia casa prefabbricata mi chiesero se volevo il tetto in legno, io sono caduto dalle nuvole perché pensavo che i tetti sarebbero dovuti essere tutti uguali e invece no, perché in una casa prefabbricata si possono installare tetti in vari modi e con vari materiali. Però quando ho sentito che si parlava di un certo isolamento termico allora lì ho aperto bene le orecchie perché volevo capire bene di cosa si trattasse e quando ho capito bene di cosa si trattasse, non ho avuto dubbi nello scegliere la copertura del mio tetto e l’ho voluto in legno perché mi apportava tanti vantaggi che altre coperture non m i avrebbero dato. Il principale vantaggio di un tetto in legno è il suo isolamento acustico e anche un’ottima capacità di isolamento termico e così ho deciso di farmelo installare e sono rimasto molto soddisfatto. Se un domani dovessi consigliare qualcuno per la scelta di un tetto per la propria casa in legno, gli consiglierei senz’altro questa soluzione senza alcuna remora.


Scegli il tetto in legno! Vivi green and cheap!!!

Fai una scelta responsabile per il pianeta e per la tua famiglia. Ci sono solo vantaggi nel preferire il tetto in legno. I tempi di realizzazione sono brevi,in un mese avrai il tuo tetto in legno ad un prezzo super conveniente,i costi di sono inferiori rispetto ad altri materiali,come il cemento, con il vantaggio di possedere un tetto di massima qualità.
Un altro ottimo motivo è che potrete creare nella vostra casa uno stile unico,perché il legno è un materiale esteticamente piacevole che si coordina a qualunque stile, dall’elegante e classico a moderno ed eclettico. Certamente decidere di vivere in una casa con il tetto in legno è una scelta responsabile e salutare perché è un materiale traspirante che permette di avere un clima fresco in estate e caldo in inverno. Il legno oltre ad essere termico e isolante è anche insonorizzante.

Xlam

ILMA Legno – XLAM

 

Pannelli Xlam innovazione nel settore edilizio

La composizione dei pannelli XLAM è costituita da: 99% circa di legno e 1% di colla, questo fa dello Xlam un materiale monoblocco altamente flessibile che può sopportare carichi elevati ed una forte resistenza agli eventi sismici.

I pannelli XLAM garantiscono un buon isolamento acustico, un ottimo isolamento termico, ed un elevata resistenza al fuoco, per questo possiamo definire i pannelli XLAM un innovazione nel campo della costruzione di case ed edifici in legno.

In fine i pannelli XLAM offrono un ottimo comfort abitativo grazie all’altissima tenuta all’aria, buon isolamento termico, assenza di emissioni tossiche buona regolazione del livello di umidità nell’aria dato che il legno può assorbire o rilasciare vapore negli ambienti.


Utilizzo dei pannelli XLAM

Con i pannelli XLAM si possono costruire qualsiasi tipo di edifico, anche su più piani, possono essere utilizzati per restauri e per sopraelevazioni. I tempi di costruzione sono brevi e il loro grado di prefabbricazione è molto alto. Grazie alle loro doti di rigidezza sono particolarmente apprezzati nell’edilizia antisismica.
Questo sistema costruttivo è molto utilizzato, oggi, per la costruzione di fabbricati di media-grande dimensione come condomini, edifici pubblici, capannoni.


Pannelli Xlam cenni storici

Verso la fine degli anni novanta, in Austria presso l’Università di Ganz, si da vita ad un progetto che ha come scopo lo sviluppo e la ricerca di nuovi utilizzi e nuove lavorazioni del legno, in modo da poter realizzare elementi di grandi dimensioni. Nonostante il progetto sia nato in Austria, nel corso degli anni il progetto subì l’influenza di altri Paesi Europei come ad esempio la Germania anch’essa impegnata in una ricerca simile. Oggi il pannello XLAM è una valida alternativa al mattone nella realizzazione di edifici di qualsiasi grandezza, dalle case singole, edifici a più piani, capannoni industriali a sopraelevazioni, ampliamenti, pareti, solette, tetti.

La prima struttura costruita con i pannelli XLAM è stata realizzata a Vienna, un complesso residenziale di quattro piani. Da quel momento in poi sono state molte le costruzioni realizzate con XLAM, a Londra nel 2007 fu costruito un edificio di nove piani, mentre a Milano troviamo il più grande quartiere residenziale in legno d’Europa.


Xlam – Legno lamellare incrociato

Alla fine degli anni ’90 nasce in Austria l’XLAM, presso L’Università di Graz, grazie ad un progetto di sviluppo e ricerca che portasse a nuovi utilizzi delle risorse e delle lavorazioni del legno, realizzando così elementi piani di grandi dimensioni. Tuttavia, nonostante l’origine di partenza, in questo progetto c’è l’influenza di altri paesi Europei, come la Germania, essendoci stata una ricerca ed uno sviluppo decennale. A Londra nel 2007 fu realizzato un edificio di 9 piani di struttura portante in XLAM. Il pannello XLAM permette attualmente di offrire sul mercato il legno come soluzione ed alternativa al mattone, concorrenziale anche a livello strutturale, incontrando l’interesse dei progettisti ed in particolar modo dei committenti.

I pannelli XLAM vengono prodotti con il legno di conifera, così come la maggior parte degli elementi strutturali in legno di quest’era moderna. Il legno utilizzato per le case prefabbricate è Piecea Abies o più comunemente chiamato abete rosso. Classificato nel gruppo delle conifere, l’abete roso si differenzia dalla presenza di aghi singoli sui rami. Una delle sue molteplici caratteristiche è la longevità, è un albero che vive a lungo arrivando addirittura a cinque secoli di vita.

Il nome di abete rosso è dovuto alla sua corteccia squamosa e di colore rossastro. L’importante ruolo della corteccia è quella di difendere l’albero dalle basse temperature essendo questa una pianta presente sulle alpi e nel resto dell’Europa. L’abete attualmente è l’albero utilizzato per eccellenza, è sicuramente senz’altro possibile utilizzare come legno il larice e la douglasia. Così come il possibile utilizzo di altre specie che attualmente restano però elementi da testare che necessitano tutt’oggi ad una definizione.

Le tavole vengono tra loro sovrapposte ed incollate facendo si che ogni singolo strato del piano del pannello sia a 90° rispetto agli strati adiacenti. Ogni pannello può essere finito a secondo dell’esigenza del cliente e del progetto presentato. Le lavorazioni dell’XLAM resta quella della carpenteria del legno essendo essendo un elemento in legno massiccio. E’ possibile adeguare il pannello XLAM ad uso esterno.

Gli stabilimenti, sono strutturati per fornire la fabbricazione del pannello a seconda della richiesta del cliente comprensiva di tagli a seconda del disegno strutturale richiesto. Il pannello X-LAM è un materiale flessibile e grazie alla produzione in serie di ogni singolo elemento riesce a ridurre i tempi di costruzione fino al 40%. Non è da sottovalutare, inoltre, che la scelta di un pannello X-LAM unito ad un corretto isolante termo-acustico può raggiungere alti livelli di prestazioni energetiche.


Xlam

Cos’è il legno lamellare incrociato – “Xlam”? »Xlam« in inglese significa legno lamellare incrociato (cross-laminated timber),così come Glulam sta per legno lamellare incollato (glued laminated timber).

Esistono diverse denominazioni per i pannelli in legno lamellare incrociato:

– XLAM (Cross-Lam),
– CLT (Cross Laminated Timber)
– KLH (Kreuz Lagen Holz)


Tecnologia

CBD 02 Xlam plosci

Il legno lamellare incrociato (Xlam o compensato di tavole) è un materiale costruttivo di nuova generazione, con proprietà meccaniche migliori e caratteristiche deformative più uniformi rispetto agli elementi in legno massiccio o in legno lamellare incollato in una sola direzione, soprattutto per quanto riguarda le proprietà in direzione ortogonale alle fibre. Gli elementi in Xlam sono composti da tavole in legno massiccio disposte a strati incrociati (cioè con direzione delle fibre alternata), incollate insieme sotto grandi pressioni per formare un unico elemento massiccio piano, con capacità portante in entrambe le direzioni. Come materia prima viene solitamente usato legno di conifera, sottoposto ad un processo di essiccazione che lo porta a un’umidità del 12%, valore per il quale il legno è naturalmente protetto dagli agenti biologici come funghi, insetti e muffe.

I pannelli vengono realizzati, in base al tipo di utilizzo e alle richieste di resistenza, con un numero dispari di strati – 3,5,7 o più fino ad uno spessore massimo di 60 cm. L’orientamento relativo delle tavole nei singoli strati è di 90° e la sezione del pannello è sempre simmetrica.

Per esigenze specifiche in ogni direzione si possono avere un massimo di due strati consecutivi con lo stesso orientamento delle lamelle. Questi pannelli sono solitamente realizzati su richiesta del cliente e differiscono dai lotti di produzione standard. In casi specifici in cui si necessita di un’elevata resistenza a flessione si usano pannelli con doppio strato esterno mentre per una maggior resistenza a taglio si impiegano pannelli con doppio strato centrale.


Proprietà meccaniche eccezionali

CBD 06 prenos obtezbe

L’incollaggio incrociato permette di avere portanza in entrambe le direzioni dell’elemento piano, la resistenza aumenta e si evitano spaccature in direzione ortogonale alla fibratura. Inoltre ciò assicura stazionarietà delle dimensioni del pannello, riducendo a valori trascurabili le naturali variazioni dimensionali del legno (ritiro e rigonfiamento). Per questo motivo le deformazioni nel piano di questi pannelli sono quasi nulle, mentre nella direzione ortogonale al pannello ammontano a circa 2,4mm/m per ogni % di variazione di umidità nel legno.

Grazie all’orientamento incrociato delle lamelle, i pannelli possono trasmettere i carichi in due direzioni ortogonali, il che li rende ottimali sia come elementi di parete sia come elementi solaio. La direzione principale per la trasmissione dei carichi rimane quella dell’orientamento delle lamelle esterne. Tali pannelli possono avere dimensioni sufficienti a costituire pareti continue, con altezza pari a quella di interpiano, aperture già intagliate nella parete in fase di realizzazione in stabilimento e con le superfici laterali già pronte per l’assemblaggio con le pareti contigue. Le dimensioni massime di questi elementi sono date esclusivamente dalle limitazioni per il trasporto.

Con un adeguato collegamento dei vari elementi, i pannelli usati per le pareti possono riprendere notevoli forze orizzontali sia nel loro piano sia in direzione ortogonale ad esso. Grazie ad una corretta concezione architettonica e strutturale, un’adeguato dimensionamento dei pannelli in XLAM e una buona esecuzione dei collegamenti fra le pareti e i solai, è possibile assicurare un’ottima resistenza della struttura in XLAM anche per azioni orizzontali, come vento e sisma.


Ottima resistenza al fuoco

I pannelli in legno massiccio a strati incrociati (Xlam) hanno una resistenza al fuoco significativamente maggiore rispetto a quella che normalmente assegnamo agli elementi costruttivi in legno e supera quella dell’acciaio e addirittura quella del calcestruzzo. Il legno è infatti un ottimo isolante che conduce il calore da 300 a 400 volte più lentamente rispetto all’acciaio. Gli elementi si carbonizzano lentamente dalla superficie verso l’interno, mentre lo strato carbonizzato riduce ulteriormente la conducibilità dell’elemento ed evita che l’ossigeno arrivi al legno intatto.

Per quanto riguarda la velocità di carbonizzazione, per i pannelli in XLAM si può calcolare che la resistenza media al fuoco di un pannello a 3 strati sia di 30 min, per un pannello a 5 strati si raggiungono i 60 min, mentre per pannelli più spessi e pareti con più strati si arriva anche a 90 min o più. In accordo con le richieste della normativa per la progettazione di strutture in condizioni di incendio si possono dimostrare anche resistenze maggiori (90 min, 120 min, etc.), che dipendono essenzialmente dallo spessore del pannello e dal numero di strati, oltre che dalla presenza di eventuali materiali protettivi.


Collanti non dannosi

Nella maggior parte dei casi i produttori di pannelli in XLAM utilizzano per l’incollaggio la colla poliuretanica monocomponente Purbond, che sfrutta la naturale umidità del legno per il collegamento degli elementi in un blocco unico, senza la necessità di utilizzare solventi o formaldeide. La colla viene spalmata su tutta la superficie delle tavole in quantità di circa 200 g/m2. Successivamente il pannello viene messo nella pressa, dove si raggiunge l’incollaggio completo.

Dal momento che tutte le colle utilizzate sono prive di formaldeide, le costruzioni in XLAM sono del tutto assimilabili a costruzioni in legno massiccio naturale. La colla è inodore e grazie all’elevata capacità di incollaggio, le dosi utilizzate sono molto ridotte.


Connessioni

CBD 05 detajl temeljna ploscaCBD 04 detajl medetazna ploscaLe pareti in Xlam vengono ancorate al solaio o alla fondazione con elementi di connessione in acciaio. Per riprendere le forze di sollevamento che nascono a causa delle azioni orizzontali per rotazione rigida della parete, si utilizzano i cosiddetti “hold-down”, mentre per le forze di taglio associate alla traslazione rigida delle pareti si usano gli angolari. Questi elementi di connessione vengono ancorati alla piastra di fondazione con tirafondi, mentre il collegamento al pannello in legno è realizzato con chiodi o viti di diametro almeno 4 mm e di lunghezza fra i 40 mm e i 60 mm.

Il fissaggio delle pareti dei piani superiori ai solai viene effettuato in modo simile, solamente che in questo caso al posto di tirafondi si utilizzano viti o chiodi, con cui si fissano gli angolari sia alle pareti sia al solaio. Le giunzioni fra i singoli pannelli vengono realizzate solitamente con una striscia di sovrapposizione di metà spessore del pannello, fissata mediante viti. Il tipo di angolari utilizzati, le dimensioni delle viti e dei chiodi e le prescrizioni per il montaggio differiscono leggermente tra i variproduttori di pannelli in XLAM.

I produttori propongono quindi diversi tipi di dettagli e di elementi di collegamento tra i pannelli che devono essere valutati ed approvati di volta in volta dal progettista.


I vantaggi dell’utilizzo dei pannelli XLAM

Il pannello XLAM è un materiale da costruzione moderno, in legno dalla struttura multistrato, si presenta in forma piatta e ha notevoli proprietà termoisolanti. Grazie alle sue ottime caratteristiche meccaniche è in grado di distribuire i carichi in più direzioni.
I maggiori vantaggi che si hanno nell’utilizzo dei pannelli XLAM sono: il materiale è legno massiccio, clima piacevole negli ambienti, montaggio semplice, peso inferiore rispetto al cemento armato, eccellenti caratteristiche antisismiche, buone proprietà termoisolanti, materiale da costruzione ecologico ed ecosostenibile, resistente al fuoco.

I settori d’impiego dell’ XLAM solitamente sono: coperture e solai,strutture di tetti, muri e pareti, solette e travi.
Questi pannelli vengono solitamente utilizzati per la costruzione di: case mono e plurifamiliare, edilizia residenziale e multipiano, costruzioni industriali e capannoni, uffici e scuole, densificazione di spazi abitativi urbani.


Come sono fatti i pannelli XLAM

Come per la maggior parte degli elementi strutturali moderni i pannelli XLAM vengono prodotti con legno di conifere, più precisamente il più utilizzato è l’abete rosso, un albero longevo e resistente alle basse temperature molto presente sia sulle Alpi che nel resto d’Europa. E’ sicuramente possibile utilizzare anche altri alberi come il larice e la duglasia.

Il pannello XLAM è composto da tre, cinque o sette strati di tavole incrociate tra loro, unite con un giunto a pettine e incollate tra loro in modo da rendere la tavola un corpo solo. Attraverso l’incollaggio si riduce l’attività del legno fino a renderla a livelli trascurabili.
Con queste caratteristiche le tavole di XLAM riescono a soddisfare i requisiti che devono avere i materiali di costruzione nell’era moderna.


Cosa sono i pannelli XLAM

Con il termine XLAM si indica un pannello in legno massiccio di grandi dimensioni. Oggi il sistema costruttivo a pannelli in legno chiamato XLAM è l’eccellenza nei sistemi costruttivi. Offre un ampia libertà a livello progettuale dagli edifici multipiani alle case, dagli alberghi ai capannoni.

I pannelli XLAM sono pannelli multistrato a tavole incrociate di legno massiccio, incollate tra loro di spessore variabile, questi pannelli assemblati in modo industriale vengono prodotti in base alle esigenze del costruttore.

I pannelli XLAM sono innovativi in quanto offrono maggiore sicurezza in caso di incendio o di sismi, sono ecosostenibili in quanto riducono al minimo gli scarti ed i rifiuti di cantiere.


Composizione del pannello Xlam

Un pannello XLAM è composto da un numero variabile di strati di tavole sovrapposti e incollati fra loro a formare un pannello multistrato I pannelli XLAM sono pannelli di grandi dimensioni, nei quali gli strati di tavole sono sovrapposti e incollati uno sull’altro in modo che la fibratura di ogni singolo strato sia ruotata nel piano del pannello di 90° rispetto agli strati vicini.

Il numero di strati e il loro spessore possono variare a seconda del tipo di pannello e del produttore.

Il numero minimo, teorico, di strati per ottenere un pannello XLAM è 3. Ma si arriva a 5 strati per ottenere un comportamento fisico e meccanico efficace e completamente corrispondente alla definizione di elemento multistrato con capacità portante nelle due direzioni del piano. Infatti, con soli 3 strati la direzione corrispondente allo strato centrale del pannello permette una prestazione strutturale limitata, anche se sufficiente in caso di strutture semplici.

Al momento attuale i pannelli XLAM sono prodotti, come la maggior parte degli elementi di legno per uso strutturale, con legno di conifera. Accanto al legno di abete rosso, che rappresenta la soluzione normale per la produzione di pannelli XLAM, si usa legno di larice o di douglasia, in modo da ottenere pannelli XLAM con le caratteristiche di durabilità di queste specie legnose.

Le tavole usate per la produzione dell’XLAM possono essere considerate come equivalenti alle tavole impiegate per la produzione di legno lamellare incollato. Si tratta di materiale prodotto in modo altamente industrializzato e con particolare riguardo verso la garanzia di caratteristiche meccaniche e fisiche di qualità.

Il singolo strato di tavole può essere considerato come l’elemento di base del pannello XLAM.

Esso è composto da una serie di tavole affiancate una all’altra ed eventualmente collegate fra loro tramite incollatura (si noti che l’incollatura della superficie stretta delle singole tavole non è di importanza essenziale ai fini delle caratteristiche fisiche e meccaniche del pannello finito).

Le tavole per la produzione di XLAM sono inoltre giuntate nel senso longitudinale tramite giunti a pettine, in modo da ottenere tavole continue e ininterrotte su tutta la lunghezza di ogni singolo strato.

Le singole tavole sono stagionate fino a un grado di essiccatura del 12% e quindi sottoposte a una procedura di classificazione secondo la resistenza, in modo da attribuirle a una classe di resistenza definita. Sarà questa classe di resistenza a definire le caratteristiche meccaniche dell’XLAM.

L’aspetto estetico dei pannelli XLAM varia in funzione del grado di finitura e del tipo di produzione usato. In alcuni procedimenti di produzione è previsto di lasciare un’intercapedine fra le singole tavole, che resta visibile sia sulla superficie sia nelle sezioni del pannello: questi pannelli sono evidentemente poco adatti per l’uso a vista.

Le linee di produzione più moderne prevedono di accostare le tavole, lavorate con un alto grado di precisione, una contro l’altra, in modo da ottenere una superficie del pannello continua e chiusa anche in assenza dell’incollatura del lato stretto delle tavole.

Non da ultimo è interessante ricordare come sia possibile realizzare anche pannelli XLAM curvi: grazie all’impego di particolari tecniche di produzione, un produttore è in grado di realizzare pannelli curvi secondo le indicazioni del cliente. Si tratta di una lavorazione e di una procedura di produzione speciali, che comportano un onere particolare e che devono rispettare limiti geometrici ben definiti.

Probabilmente l’uso di pannelli curvi resterà riservato a poche applicazioni particolari e decisamente esigenti dal punto di vista progettuale, ma rappresenta comunque una possibilità interessante e un esempio della versatilità del materiale XLAM.

Cucina moderna

Cucina moderna

 

La cucina moderna
Cucine Moderne – Arredo Cucina Moderna – Cucine
cucine moderne di elevata qualità a prezzi competitivi.
Per la tua cucina moderna scegli noi.
arredamento cucine moderne
arredamento cucine classiche
definizione progetto cucina momenti fondamentali
declinazioni estetico funzionali
‎Arredamento cucine moderne
cucine moderne
Cucine Moderne tutto lo stile delle cucine italiane
cucine moderne italiane per portare qualità e design Made in Italy al centro della tua casa.
Scopri i nostri modelli di cucine.
CUCINE prezzi in OUTLET
Sconti online
Bisogna affermare che le linee pulite ed essenziali di una cucina moderna o di una cucina di design sono affascinanti.
‎Cucine moderne, ‎Cucine classiche, Cucine design, CUCINE country
Arredamento – Casa
Cucina
Articoli e foto delle cucine moderne
Cucine più belle
Cucine economiche
Mobili e arredo per la cucina di casa.
Valutazione
Negozio di mobili
Arredamento cucina 2018 – classiche e moderne
Cucine moderne e classifiche
Idee e consigli per arredare la cucina nel 2018
Modelli di arredo. Scegli la tua cucina classica, country o moderna.
Cucine moderne
Convenienza
Scopri l’assortimento di cucine moderne. Trova le migliori soluzioni per l’arredamento della tua casa a prezzi imbattibili
Cucine moderne componibili su misura
Scopri la nostra cucina moderna, naturale, con materiali naturali, design moderno
Cucina su misura
Cucina dei tuoi sogni, in armonia con te.
Ampia gamma di proposte.
Stili e desideri.
cucine moderne
cucine moderne economiche
cucine moderne prezzi
cucine moderne ad angolo
cucine moderne piccole
cucine moderne con isola
cucine moderne bianche